Migranti, Open Arms sbarca 3 persone malate con le famiglie

Migranti, Open Arms sbarca 3 persone malate con le famiglie

Nel 1968 Elsa Morante pubblicava Il mondo salvato dai ragazzini. A quanto pare, per i tre si paventano probabili casi di tubercolosi e polmonite. Quando ha sentito la storia della Open Arms ferma da giorni al largo di Lampedusa con 121 migranti a bordo e senza un porto dove sbarcare, l'attore americano non c'ha pensato due volte. "I politici invece di aiutare queste persone le demonizzano". Vengo dagli Usa dove c'e' una situazione simile con i rifugiati di Messico e Nicaragua, per esempio, che vengono demonizzati dalla politica. Sembra che ci sia una generazione di politici che mette la propria energia nel dividere le persone. "Tutto questo deve finire e può finire se lo facciamo finire noi" dice Richard Gere, con una lucidità da far invidia a qualsiasi politico.

Dopo Banderas arriva in Italia un altro divo di Hollywood, pronto a prodigarsi a bordo della Open Arms: è Antonio Banderas. O che lo faceva per soldi. Lo staff della "Open Arms" ha però chiesto che a questi 39 migranti potessero aggiungersi gli altri soggetti in condizioni critiche. #RichardGere perché non vai ad aiutare i messicani a passare il confine?

Nella lettera, la Farnesina scrive che le autorità italiane "non hanno ricevuto alcuna informazione sulle intenzioni del comando della nave, che ha riferito dell'operazione alle autorità libiche, a soccorso avvenuto e quasi contemporaneamente ala diffusione dell'informazione attraverso i social media". Poi ti rendi conto che sono sulla barca strettissimi, il contatto fisico è ravvicinato e c'è un rumore forte.

I migranti a bordo della nave "hanno tutti toccato il mio cuore - ha proseguito -".

"Nessuno mi ha spinto a venire qui, la politica non mi interessa". "Perché crediamo sia necessario che un Paese membro dell'Europa debba coordinare questo processo e riteniamo - ribadisce - che la Spagna sia la più adatta, perché è il Paese di origine della Ong". Eppure ho notato che c'è qualcosa di cambiato. Ho letto dei deportati a Ventotene e quella era gente con conoscenze e competenze straordinarie.

C'è chi nasce Richard Gere e c'è chi nasce Antonino Sergio Gambino. Hanno amore, affetto dentro di loro.