Le mamme della Terra dei fuochi andranno al funerale di Nadia Toffa

Le mamme della Terra dei fuochi andranno al funerale di Nadia Toffa

Successivamente Toffa era tornata a condurre le Iene, ma a ottobre del 2018 aveva raccontato in tv di aver avuto una ricaduta.

"A tutti voi che in passato avete lasciato messaggi orrendi sotto le foto di Nadia: se potete, chiedete perdono". Lo afferma il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Questo aveva scatenato ancora una volta i velenosi commenti degli haters sul web, che sostenevano che Nadia Toffa non fosse realmente malata e che volesse solo farsi pubblicità.

"Hai lottato anche quando sei arrivata da noi, e forse é per questo che ci hai conquistati da subito". "Anche Villa Maraini - si legge sul social network - si unisce al cordoglio per la morte di Nadia Toffa che attraverso un servizio delle Le Iene ci ha portato Luca, che dopo il percorso di cura nella nostra comunità terapeutica, è rimasto come operatore sociale per aiutare gli altri". L'ultimo post su Instagram risale allo scorso 1 luglio, dopo un periodo di assenza dai social, per lasciare un saluto ai suoi fan. "Ciao Toffa, mancherai tanto".

Insulti, odio, ironia: nemmeno davanti alla morte c'è rispetto di Nadia Toffa. Giornalista colta, preparata, corretta, libera, autonoma, coraggiosa, onesta. Ho avuto il privilegio di conoscere Nadia molto bene, come professionista e come donna. Chi l'ha conosciuta avverte oggi un senso di vuoto, di sgomento e di profonda amarezza per come la vita purtroppo non raramente assume il volto della tragedia.

"Fino all'ultimo ha lottato contro la malattia con un coraggio ed una determinazione senza pari". Voglio anche ricordare il suo profondo amore per Napoli.

Riposa in pace cara Nadia.Il medico che parla alla fine, però, non è un "medico farlocco" ma è Ermanno Leo.Da Wikipedia ( https://it.wikipedia.org/wiki/Ermanno_Leo ):Ermanno Leo è un medico e chirurgo italiano, specializzato in chirurgia oncologica nel 1982.Dal 1998 dirige la struttura di chirurgia colo-rettale presso l'Istituto tumori di Milano ed è professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Chirurgia generale dell'Università di Roma La Sapienza.Nel Gennaio 2002, mette a punto una innovativa apparecchiatura che riesce a portare la tridimensionalità nella video chirurgia con un importante miglioramento della qualità e dei risultati per chiudere con una chirurgia demolitivi tradizionale e ratificare una nuova chirurgia, più impegnativa e dedicata, ma conservativa dell'integrità psicofisica del paziente.Nel 2003 è stato nominato dal ministro della salute, Girolamo Sirchia, esperto del Consiglio superiore di Sanità.Il 7 aprile 2004 gli è stata consegnata al Quirinale dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi, la Medaglia d'oro al merito della sanità pubblica, in occasione della Giornata Mondiale della Sanità. "Ti abbraccio forte come in questa foto". E poi quando venivi nel mio camerino ridendo, sempre ridendo, con quel cappello a falde larghe che dovevano nascondere anche se non te ne fregava niente di nascondere. Ma oggi é venuta a mancare una tua collega, una delle colonne portanti de Le Iene... E con la poesia che mi hai mandato qualche mese fa.