Lazio, Badelj: "Ringrazio tutti. Colpa mia se è andata così"

Lazio, Badelj:

"Non chiederò di riavere la fascia di capitano perché è al braccio di un uomo vero - ha detto riferendosi a Pezzella - quanto al mio addio l'anno scorso la Fiorentina di allora mi fece una proposta di rinnovo ma la decisione di cercare nuovi stimoli fu solo mia". Tornando ad oggi, il mondo per me è cambiato. Il mio legame con Firenze, la Fiorentina ed i fiorentini non è mai stato in dubbio. Grazie a Dio c'è stata la possibilità di tornare. "Tranne la permanenza alla Lazio, questa per me era l'unica soluzione". Farò di tutto per riconquistare la fiducia dei tifosi. Il centrocampista croato arriva in prestito oneroso a circa un milione con diritto di riscatto a quattro.

Sulla Lazio: "La scorsa stagione è stata un chiaroscuro, più scuro che altro". Niente grandissimi colpi, ma una fiducia a medio termine, anche da parte di chi, fino a poche settimane fa, era disinteressato. Non sono riuscito ad adattarmi al meglio in città e al modo di gioco. Sono una parte di me che non è mai andata via, ma ho sentito anche i magazzinieri che sono parte integrante della società.

"La S.S. Lazio S.p.A. comunica di aver ceduto a titolo temporaneo annuale i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Milan Badelj al club ACF Fiorentina". Sono stato io a non riuscire a conquistarla nei momenti decisivi. Ringrazio la Lazio, comunque. "Mi ha sicuramente spinto a tornare, ma non è giusto dire che è stato solo per questo che ho scelto di essere qui".