La Spagna pronta ad accogliere Open Arms - Europa

La Spagna pronta ad accogliere Open Arms - Europa

Il ministro dell'Interno attacca su Twitter: "La Ong spagnola rifiuta il porto offerto dalla Spagna!". Il premier spagnolo Pedro Sanchez l'ha annunciato su Twitter: "Ho indicato che il porto di Algeciras sia abilitato per ricevere Open Arms".

Già ieri sera, davanti alla nuova richiesta di sbarco urgente a Lampedusa rivolta dalla nave, la Guardia costiera ha contattato il comandante della Open Arms Marc Reig comunicando di essere a disposizione per accompagnarli a Minorca. "Incredibile e inaccettabile, organizzano crociere turistiche e decidono loro dove sbarcare???" "Dopo 26 giorni di missione, 17 in attesa con 134 persone a bordo, un ordine del tribunale a favore e 6 paesi disposti a ospitare, vuoi che navighiamo per 950 miglia, circa 5 giorni in più, verso Algeciras, il porto più lontano del Mediterraneo, con una situazione insostenibile a bordo?" si chiede il capitano Oscar Camps. "Non possiamo mettere a rischio l'integrità sia delle persone soccorse sia dell'equipaggio con altri sei giorni di navigazione".

Intanto trapelano le prime storie dei migranti che hanno raggiunto terra. Lì è terribile, mi hanno torturata, calci e pugni. "Bene! Chi la dura la vince" Da Madrid arrivano però le minacce: "Il governo spagnolo valuta la possibilità di agire presso l'Unione Europea o presso le istituzioni per i diritti umani e per il diritto marittimo internazionale, contro la posizione mantenuta dal governo italiano riguardo allo sbarco dei migranti a bordo della Open Arms". "Finalmente libera, voglio andare a Roma per proseguire gli studi", ha affermato. A bordo ci sono stati atti di concitazione, tra disperazione e rabbia, di alcuni naufraghi, con i volontari della Ong che a fatica hanno riportato un pò di calma.

La nave aspetta dal 13 di agosto un porto sicuro dalle autorità di Malta e Italia, senza ottenere risposte.

Il vice segretario generale della politica territoriale del Partito popolare spagnolo, Antonio González Terol, ha chiesto al premier ad interim Pedro Sanchez di fornire "spiegazioni" sulla sua decisione di accogliere la nave Open Arms e gli ha chiesto se "d'ora in poi saranno accolte tutte le 'Open Arms' che arriveranno sulle coste spagnole". Si andrà, insomma, ad un nuovo "muro contro muro".