Intervento record in India, rimossi 526 denti ad un bimbo

Intervento record in India, rimossi 526 denti ad un bimbo

Ravindran, questo il nome. l'11 luglio fu portato al Saveetha Dental College e all'Ospedale di Chennai dove è stato curato per quello che doveva essere un banale dolore alla mascella inferiore.

I medici hanno provveduto ad asportare i denti e la situazione in cui si trovava il bambino è definita dalla medicina "odontoma composito composto".

Pratibha Ramani, professore capo del dipartimento di patologia orale e maxillofacciale, palrndo con il Times of India ha affermato che "non abbiamo mai visto così tanti denti in un umano". Alcuni medici indiani hanno infatti deciso di pubblicare sul social un'inusuale operazione. "La radiografia e la TAC hanno mostrato denti multipli e originari in un tessuto simile a una borsa", ha detto Senthilnathan al New India Express.

Dopo i risultati degli esami, i medici hanno stabilito che era necessario un intervento chirurgico per trattare la rara condizione. Una volta scoperta la ragione del gonfiore, i genitori, che temevano la presenza di un tumore, hanno acconsentito immediatamente all'intervento ma ci sono volute diverse ore per convincere il ragazzo, comprensibilmente spaventato. I dentisti hanno quindi rimosso la "sacca" in una procedura della durata di un'ora e mezza, gratuitamente. Successivamente, i chirurghi hanno impiegato cinque ore per rimuovere i 526 denti dal "sacco". "Anche il pezzo più piccolo aveva una corona, una radice e un rivestimento di smalto come un dente".

Gli oltre 500 denti sono stati trovati all'interno di una sacca annidata nella regione molare della mascella inferiore. "Tre le cause della malattia potrebbe esserci la genetica", ha dichiarato Ramani al Times of India, "ma anche l'ambiente potrebbe aver svolto un ruolo importante". Tre giorni dopo l'intervento, Ravindranath è stato dimesso dalla clinica; è rimasto con 21 denti. Secondo il New Indian Express, i dentisti si aspettano che l'unico effetto collaterale a lungo termine sia che il bimbo possa aver bisogno di impianti molari quando compirà 16 anni.