Grecia: scompare un'altra scienziata inglese

Grecia: scompare un'altra scienziata inglese

Dramma sull'isola greca di Ikaria, nell'Egeo centro orientale.

La polizia di Nicaria, isola greca delle Sporadi, ha avviato un'imponente operazione di ricerca per ritrovare una scienziata inglese di cui lunedì è stata denunciata la scomparsa dopo che non è tornata dal footing che praticava ogni mattina: l'operazione coinvolge centinaia di persone fra polizia, vigili del fuoco, volontari e guardia costiera.

In Grecia è scomparsa una scienziata britannica: Natalie Christopher, 34 anni.

Proprio assieme al compagno, Natalie era in procinto di tornare a casa, nella capitale cipriota Nicosia. La polizia ha fatto sapere che l'uomo al momento non è sospettato di nulla, ma di certo il giallo si infittisce. Una donna di servizio dell'hotel dove alloggiavano ha detto di averli sentiti litigare e di aver trovato un lenzuolo sul divano, segno che i due avevano dormito separati.

Le cause del decesso non sono chiare, gli inquirenti indagano sulla vicenda. Gli investigatori sono al lavoro per chiarire la dinamica dei fatti.

La morte di Natalie Christopher ha attirato l'attenzione internazionale anche perché solo tre settimane fa la biologa molecolare statunitense Suzanne Eaton è stata assassinata sull'isola di Creta: il suo cadavere è stato trovato in un bunker abbandonato.