Firenze, Sos Amazzonia: protesta davanti al consolato del Brasile

Firenze, Sos Amazzonia: protesta davanti al consolato del Brasile

"Parimenti - conclude Idra nella lettera all'ambasciata - gradiremmo poter sapere quali misure vengono adottate, nel senso della prevenzione e della protezione, a fronte delle preoccupanti notizie di incendi che interessano, a quanto pure si legge, la foresta pluviale".

Gli incendi che stanno colpendo varie regioni del nostro Pianeta, in special modo quello accaduto in Amazzonia, non lasciano interdetti volontari e attivisti di tutto il mondo, men che meno quelli di Bari. Decine e decine di città italiane stanno organizzando manifestazioni davanti alle ambasciate e ai consolati brasiliani per chiedere a gran voce di difendere la nostra Foresta Amazzonica! - scrive sulla pagina Facebook italiana l'organizzazione - In queste ore stiamo ricevendo affetto e supporto da tantissime persone: ve ne siamo grati. Questi sono solo alcuni dei più recenti esempi della crisi climatica, causata dal cambiamento climatico.

Fridays For Future, il movimento dei giovani per il clima ispirato da Greta Thunberg, alle 18 di oggi, venerdì 23 agosto, manifesta davanti al Consolato brasiliano di Milano per protestare contro il comportamento del governo guidato da Jair Bolsonaro che, secondo il movimento, non fa nulla per contrastare il dilagare degli incendi in Amazzonia. Nel frattempo l'economia globale continua a consumare prodotti brasiliani, e siglare trattati commerciali, come ha fatto l'Unione Europea con gli stati del gruppo Mercosur, un accordo che causerà altri serissimi danni all'Amazzonia e a tutta l'agricoltura sudamericana. Contenere l'aumento della temperatura media globale entro gli 1,5°C, rispetto al livello pre-industriale. 2. Questo non è solo un problema locale, ma una questione che ha ripercussioni globali e, pertanto, noi sollecitiamo i decisori politici di tutto il mondo a prendere la dovute azioni e a denunciare la distruzione di questo essenziale ecosistema. Citazione di Davide Wicker, Fridays For Future, Italia: "I guadagni a breve termine non devono mai prevalere sulle devastanti perdite future, a danno delle generazioni presenti e future. Perché non stiamo facendo niente per impedire che diventino cenere?"