Facebook Libra è già sotto osservazione della Commissione Europea

Facebook Libra è già sotto osservazione della Commissione Europea

Secondo quanto riportato da Bloomberg, l'autorità di garanzia dell'Ue starebbe "investigando su possibili comportamenti anti-competitivi" messi in atto dall'associazione che controlla la criptovaluta.

Facebook ancora nel mirino della Commissione Europea.

Sarebbero almeno tre i sostenitori del progetto Libra, la criptovaluta a cui sta lavorando Facebook e il cui lancio è stato annunciato per il 2020, pronti o comunque intenzionati a sfilarsi dall'operazione.

A luglio, Facebook aveva rivelato che la Federal Trade Commission degli Stati Uniti aveva avviato un'indagine antitrust formale sulla società.

Inoltre, i regolatori avrebbero iniziato ad indagare su come Libra possa essere utilizzata nelle applicazioni WhatsApp e Messenger di Facebook.

Con i suoi oltre 2,38 miliardi di utenti attivi ogni mese, il social network gestirebbe una quantità impressionante di dati e la sua posizione di primo piano nella gestione di Libra andrebbe a creare una situazione inedita, quella di una moneta globale senza un controllo né una gestione da parte delle istituzioni monetarie.

Annunciata a giugno Libra ha già dovuto affrontare diversi ostacoli in un cammino che appare tutto in salita.