F1, Verstappen: "Hamilton? Non è nulla di speciale"

F1, Verstappen:

Max Verstappen continua a spingere sull'acceleratore anche durante la sosta estiva.

In un'intervista alla rivista inglese Motorsport, il ventunenne olandese della Red Bull ha recentemente dichiarato "Lewis Hamilton non è nulla di speciale".

Si sta avviando a vincere il suo sesto Mondiale, e a portarsi a un solo titolo dalla leggenda Michael Schumacher, eppure non mancano le critiche nei confronti del campione della Mercedes Lewis Hamilton, spesso accusato di vincere soprattutto grazie a una monoposto nettamente superiore.

A rincarare la dose questa volta ci ha pensato anche il padre del giovane olandese: "Lewis sembra nervoso viste le cose che ha detto". Max Verstappen si conferma onesto si limiti della scortesia nel commentare l'avvicendamento sulla seconda vettura Red Bull del francese Gasly, bocciato dai boss del team per le prestazioni deludenti specie in gara, con l'anglo-thailandese Alexander Albon, finora in forza alla Tori Rosso. Verstappen ha proseguito con le sue frecciate, aggiungendo che l'ascesa del pilota inglese, attualmente cinque volte campione del mondo, è dovuta alle macchine che ha guidato più che alla sua abilità in pista.

"Ovviamente è un peccato per Pierre, ma personalmente non mi interessa chi sia il mio compagno di squadra". "Dipende dalla macchina che ha avuto a disposizione". Max ha aggiunto nell'intervista che oltre all'auto migliore, non avrebbe mai avuto un compagno di squadra di alto livello.