Esplosione in base militare russa, 2 morti e rischio radiazioni

Esplosione in base militare russa, 2 morti e rischio radiazioni

Alcune centraline ad est di Nyonoksa hanno registrato un breve aumento delle radiazioni.

L'incidente si è verificato nella base militare di Severodvinsk, nella regione di Arkhangelsk, nel nord della Russia. Altre sei persone, personale sia militare sia civile, sono rimaste ferite; secondo i media russi l'esplosione è avvenuta mentre veniva 'testato' un motore a razzo. Come da procedura sono partiti dei protocolli che hanno avvertito i residenti delle zone limitrofe a non uscire di case, ma le autorità ci hanno anche tenuto a rassicurare affermando che non c'era nessun pericolo. "Se è stata rilasciata una quantità abbastanza grande di radionuclidi" ha dichiarato Alimov, "possiamo aspettarci che i servizi norvegesi lo registrino".

Secondo diverse fonti di Baza nel Ministero della Difesa russo, tutti i vestiti dei feriti sono stati bruciati immediatamente dopo il ricovero.

È salito a cinque il numero di morti a causa dell'incidente avvenuto giovedì nell'area militare, dove vengono sviluppati e testati missili balistici, nella regione di Arkhangelsk, durante i test di un motore jet a propellente liquido. Lo ha detto un funzionario del distretto amministrativo di Nenoksa a Interfax.