Di Maio: "Salvini pentito, ma ormai la frittata è fatta"

Di Maio:

Poi difende il Premier e addirittura lancia il guanto di sfida: "Il 20 agosto noi Ministri del Movimento 5 Stelle saremo al fianco di Giuseppe Conte in aula per sostenerlo contro la sfiducia della Lega. Li aspettiamo al varco!" aggiunge Di Maio. E ancora: "Se stai al governo e sei un ministro di questa Repubblica devi essere duro con i colossi e con le multinazionali che sfruttano il nostro Paese e i cittadini". Il presidente del Consiglio è sempre Giuseppe Conte, i ministri sono tutti al loro posto, e Salvini e Di Maio sono ancora vicepremier.

"È facile fare i duri a parole - dice - Duro devi esserlo nella vita e con chi se lo merita, non con dei bambini". Così Armando Siri su Affaritaliani dopo che il vicepremir M5s ha accusato la Lega di far cadere il governo per evitare che il Senato votasse l'autorizzazione al sequestro del computer dell'ex sottosegretario della Lega. "I miei computer sono a disposizione anche domani mattina". Non ho niente da nascondere. I 5 Stelle, complottisti per natura, ogni giorno ipotizzano spiegazioni che hanno a che fare con interessi personali e inconfessabili problemi legati a vicende di partito. "Chi fa le indagini è giusto che abbia tutti gli strumenti per fare chiarezza su qualunque genere di sospetto, in tempi i più veloci possibili. Non solo! Anche perché stavamo per togliere le concessioni ai Benetton e stavamo per tagliare 345 parlamentari che lui non vuole tagliare più". I manifestanti (circa 600), alcuni con un giubbotto salvagente, hanno scandito slogan fra cui "Vergogna!", "Siamo tutti antifascisti", "Resistenza ora per sempre" e cantando "Bella Ciao" dietro a un cordone di polizia.

Così, ipotizzano che la crisi sia stata voluta da Salvini per la necessità di evitare una riforma della prescrizione in modo da salvare dalla galera il "babbo" della sua nuova fidanzata (la figlia di Denis Verdini) oppure per evitare che il Senato potesse dare il via all'imminente autorizzazione al sequestro del computer di Siri, necessaria agli inquirenti per analizzarne il contenuto.

Una specie di apertura quella di Salvini ai 5 Stelle che secondo Di Maio e non solo (anche Di Battista la pensa così), nascondono un pentimento evidente del Ministro dell'Interno. "Vite distrutte di persone innocenti messe sulla graticola nel tentativo di invalidare l'avversario e con il solo gusto di provocare dolore e sofferenza".

Berlusconi, a quel che trapela, si sarebbe detto certo che, in caso di elezioni a ottobre, per tornare a palazzo Chigi serva un centrodestra unito, ma sa anche che (come da tempo lo mette in guardia Gianni Letta) della Lega non ci si può fidare fino in fondo e Forza Italia non può restare alla mercè di Salvini e aspettare che il 'Capitano' decida di prendere o meno in coalizione gli azzurri. L'unica colpa che ho per i miei detrattori è essere al fianco di Matteo Salvini in una battaglia giusta per la crescita, lo sviluppo e il progresso economico, sociale e civile del Paese. A preoccuparlo potrebbero essere, in particolare, i dati di un recente sondaggio, condotto sull'elettorato del Movimento 5 stelle e che ha evidenziato chiaramente come il gradimento del ministro del Lavoro sia decisamente in declino.