Crisi di governo: Lega in calo, Gentiloni attacca Salvini

Crisi di governo: Lega in calo, Gentiloni attacca Salvini

Il sondaggio politico Winpoll-Il Sole 24 ore pubblicato oggi sul quotidiano finanziario ci dà un chiaro quadro di come i cittadini italiani abbiano reagito alla crisi di governo.

Matteo Salvini se finisce all'opposizione di un governo PD-M5S con ogni probabilità le successive elezioni le vincerebbe con percentuali bulgare ma, nel frattempo, non avrebbe più il potere governativo e delle nomine, quello di poter fare campagna elettorale tenendo qualche disperato fermo in mezzo al mare e quello di poter difendere il Carroccio dalle varie inchieste da una posizione di assoluto riguardo. Ma di fatto l'ex alleato, il M5S, ha recuperato terreno rispetto al sondaggio di luglio: se infatti nella precdente rilevazione era dato al 14,8%, oggi è al 16,6%; il Pd è continuato a crescere, come si era evidenziato già nei mesi precedenti: è dato al 24,0%, mentre a luglio lo avrebbe votato il 23,3% degli intervistati.

Per quel che riguarda gli elettori grillini "solo il 22% vuole il voto in autunno, mentre il 43% preferisce un governo con il Pd". Il 62% degli elettori del Pd sono invece favorevoli all'accordo con M5S, contro un 21% di elettori favorevoli al voto.

Nel centrodestra si conferma il trend positivo per Giorgia Meloni con Fratelli d'Italia che sale dal 7,4 all'8,3 (era al 6,5% alle Europee). L'83% degli elettori leghisti invece invoca le elezioni subito, in alleanza con FdI e Forza Italia.

Come se non bastasse il leader del Movimento 5 Stelle non ha menzionato né il Pd né Zingaretti. Questi ultimi non sono la maggioranza assoluta, ma non sono pochi. Fino a poche settimane fa, si sottolinea, "erano molto meno".

È sulla durata del prossimo governo che divergono grillini e dem. Per i 56% degli elettori Pd, l'esecutivo nascente dovrebbe vivere fino alla fine della legislatura.