Alta tensione tra India e Pakistan per il Kashmir

Alta tensione tra India e Pakistan per il Kashmir

Lo ha dichiarato il ministero degli Esteri cinese in una nota, commentando la decisione dell'esecutivo indiano di revocare lo statuto speciale al Kashmir.

Il 7 agosto, l'Ufficio del primo ministro pakistano ha rilasciato una dichiarazione, affermando che la parte pakistana ha deciso di abbassare il livello delle relazioni diplomatiche con l'India e di interrompere il commercio bilaterale.

Nel frattempo New Delhi non allenta la morsa sulla regione contesa a maggioranza musulmana: secondo quanto riferito dai media locali, nelle ultime ore i servizi hanno arrestato 560 persone nel Kashmir indiano a Srinagar, Baramulla e Gurez, per prevenire altre violenze. L'annuncio è giunto mentre i passeggeri aspettavano il treno alla stazione di Lahore per recarsi in India. Ieri, il Pakistan aveva già annunciato la sospensione delle relazioni commerciali con Nuova Delhi, il ritiro del proprio ambasciatore in India e l'espulsione di quello indiano a Islamabad.