Alpinista senese muore cadendo per 150 metri dal monte Bianco

Alpinista senese muore cadendo per 150 metri dal monte Bianco

La tragedia si è consumata in occasione del 233esimo anniversario della prima scalata alla vetta più alta d'Europa, il Monte Bianco.

Giuditta Parisi, 47 anni di Montalcino, é precipitata per circa 150 metri mentre scendeva dall'Aiguille de Marbrées, a 3.500 metri di quota. All'arrivo dei soccorsi per lei non c'è stato nulla da fare. Con lei in cordata c'era anche il compagno, la guida alpina di Courmayeur, Gianfranco Sappa, che è stato trasferito in gravi condizioni all'ospedale di Ginevra. Sul posto è intervenuto il Peloton de haute montagne della Gendarmerie francese.

L'incidente si è verificato alle due del pomeriggio di oggi, giovedì 8 agosto. La notizia è riportata da AostaSera.it, il quotidiano online della Valle d'Aosta. L'incidente, secondo le prime informazioni, sarebbe stato provocato da un ancoraggio che si è rotto. Sono comunque esclusi crolli di rocce, sia legati al riscaldamento climatico, sia per effetto del passaggio di altri alpinisti (la via è molto frequentata).