Violenta grandinata a Pescara, almeno 18 feriti. Poi il nubifragio

Violenta grandinata a Pescara, almeno 18 feriti. Poi il nubifragio

Danni ed incidenti si sono registrati soprattutto nel teramano. Ad Alba Adriatica le forti raffiche di vento hanno letteralmente spazzato via le tensostrutture del mercatino.

Dopo i nubifragi avvenuti in Emilia Romagna e nell'anconetano, vi segnaliamo anche un forte temporale avvenuto nel pomeriggio su Arezzo. In pieno centro acqua fino a 10 centimetri. I comuni interessati dalla criticità sono stati invitati a prestare particolare attenzione e a mettere in atto tutte le azioni previste nei piani di emergenza in special modo nelle zone in cui sono presenti movimenti franosi in atto e sulle aree percorse da incendi.

Come riportato dal quotidiano "La Repubblica", la violenta grandinata ha colpito anche altre zone della costa abruzzese, sia a nord che a sud di Pescara, spingendosi fino al vicino Molise: anche a Venafro sono stati segnalati danneggiamenti a tetti e auto a causa dei grossi chicchi di grandine. Numerosi i disagi per la circolazione anche nell'entroterra. Il fenomeno ha provocato anche danni consistenti: auto danneggiate, parabrezza e vetri infranti, tetti danneggiati (live).