(VIDEO) Reggio Calabria, droga ed estorsioni: blitz contro cosche di 'ndrangheta

(VIDEO) Reggio Calabria, droga ed estorsioni: blitz contro cosche di 'ndrangheta

A finire tra le sbarre sono stati: Giuseppe Facchinieri, 59enne di Cittanova; Giuseppe Chemi, 59enne di Taurianova; Roberto Raffa, 43enne di Taurianova; Vincenzo Facchinieri, 52enne di Cittanova; Giuseppe Facchineri, 49enne di Cittanova; Michele e Vincenzo Raso, entrambi di San Giorgio Morgeto e rispettivamente di 57 e 66 anni; Giorgio e Vincenzo Raffa, anche loro di San Giorgio e di 49 e 43 anni. I particolari dell'operazione sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa con il Procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri, al Comando provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria. L'indagine, condotta dai carabinieri della Compagnia di Taurianova coordinati dal procuratore aggiunto Calogero Gaetano Paci e dal pm Gianluca Gelso, è stata avviata dopo l'indagine "Crimine" che, nel 2010, avevano sancito l'esistenza a San Giorgio Morgeto di una locale con a capo Mario Gaetano Agostino, di 75 anni. benché assolto dall'accusa, il materiale acquisito in quel procedimento è stato alla base di una più specifica attività dei carabinieri per individuare i presunti appartenenti alla locale di San Giorgio.

I NOMI Gli arrestati Giuseppe Facchineri, nato a Cittanova, il 2 febbraio 1960; Giuseppe Chemi, nato a Taurianova, il 10 marzo 1960; Roberto Raffa, nato a Taurianova, il 6 dicembre 1975; Vincenzo Facchineri, nato a Cittanova, il 9 gennaio 1967; Giuseppe Facchineri, nato a Cittanova, il 16 maggio 1970; Michele Raso, nato a San Giorgio Morgeto, il 17 giugno 1962; Vincenzo Raso, nato a San Giorgio Morgeto, il 13 gennaio 1953; Giorgio Raffa, nato a San Giorgio Morgeto, il 19 aprile 1970; Vincenzo Raffa, nato a San Giorgio Morgeto, il 4 novembre 1976; Tommaso Fazari, nato a San Giorgio Morgeto, il 12 agosto 1960; Giuliano Sorbara, nato a San Giorgio Morgeto, il 14 aprile 1973; Raffaele Sorbara, nato a San Giorgio Morgeto, il 12 ottobre 1969; Mario Gaetano Agostino, nato a Carpanzano, il 6 maggio 1944 (arresti domiciliari).

Per questo fatto, avvenuto tramite atti intimidatori e lettere minatorie, vennero condannati in via definitiva Giuseppe Facchinieri "il professore", Giuseppe Chemi e Roberto Raffa.

In particolare, in uno dei due episodi, l'imprenditore vittima dell'estorsione si era rivolto ai fratelli Raso, Michele, Salvatore e Vincenzo, cui aveva richiesto un aiuto per evitare le pretese dei Facchineri.

Gli investigatori avrebbero documentato quella che definiscono come una "fibrillazione" nata nel 2011 tra i due sodalizi, "entrambi - spiegano i militari - determinati a mantenere il proprio predominio nel territorio di San Giorgio Morgeto". Proprio il conseguente intervento dei Raso in favore dell'imprenditore sangiorgese li ha posti in netto contrasto con Giuseppe Facchinieri e i suoi sodali, gettando le premesse per l'omicidio di Salvatore Raso.

Sono tre gli arresti effettuati oggi dai carabinieri in Valle d'Aosta nell'ambito dell'inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria 'Altanum' riguardante le cosche della 'ndrangheta di San Giorgio Morgeto e Cittanova, con diramazioni nel Nord Italia.