Van der Breggen, la giornata del riscatto

Van der Breggen, la giornata del riscatto

Frazione a due facce quella svoltasi oggi sulle strade della Carnia: protagoniste della prima ora sette atlete, Steigenga (BePink), Jasinska (Movistar), Neylan (Virtu Cycling), Dobrynina (Servetto - Piumate - Beltrami TSA), Barnes (Canyon - SRAM), Van den Steen (Lotto Soudal Ladies) e Boogaard (BTC City Ljubljana). "Le fuggitive arrivano all'imbocco della salita verso Sella Nevea con circa 1'30" di vantaggio ma qui il gruppo comincia ad accellerare grazie all'impulso della Mitchelton - Scott. Ancora una volta a rompere gli indugi è stata Annemiek van Vleuten che all'inizio delle rampe più impegnative si è portata in prima posizione accelerando il ritmo e facendo esplodere le gambe di molte delle rivali: stavolta la 36enne neerlandese della Mitchelton-Scott non ha affondato il colpo come al Lago di Cancano, ma ha cercato di impostare il ritmo per favorire la propria compagna di squadra Amanda Spratt che andava alla ricerca, come l'anno scorso, del podio in classifica generale. "Anche Katie Hall prova a tornare nel primo gruppo inseguitore quando in testa da sola si avvantaggia Van Vleuten che arriva ad ottenere fino a 17".

Dopo aver ripreso la fuga di giornata a 17 km dall'arrivo, Van Vleuten si porta in testa al gruppo di 50 atlete in testa alla corsa per dettare l'andatura, frazionandolo in poco tempo.

Il finale di tappa è sembrato in un certo senso una piccola rivincita de La Course by Le Tour dello scorso anno quando Van der Breggen attaccò, e Van Vleuten la riprese lentamente per superarla proprio agli ultimi 50 metri di corsa: oggi l'epilogo non è stato drammatico come quel giorno, e anche la posta in palio era inferiore, ma i ruoli si sono comunque ribaltati con Van Vleuten che ha visto sfumare una vittoria proprio a poche centinaia di metri dall'arrivo. Lo ha commentato l'assessore regionale Barbara Zilli a margine delle premiazioni. "La comunità ha riservato un'accoglienza meravigliosa alle cicliste" ha fatto sapere Zilli, che nell'occasione ha premiato la maglia blu dell'ottava tappa Elisa Longo Borghini alla presenza del sindaco Roberto Revelant e di ciclisti friulani d'eccellenza, tra cui l'ex campione del mondo di ciclocross Daniele Pontoni e la giovane promessa del Cycling team Friuli Nicola Venchiarutti.

Anna Van Der Breggen conquista Malga Montasio. "Ashleigh Moolman-Pasio 1'38" 4. "Un po' più staccate sono invece Soraya Paladin ed Erica Magnaldi, rispettivamente nona a 9'26" e decima a 9'31".