Un incontro straordinario con la medusa gigante

Un incontro straordinario con la medusa gigante

Un'esperienza indimenticabile è stata vissuta da Lizzie Daly, biologa marina che vive in Cornovaglia. L'esemplare è grande quanto un uomo e ha stregato il mondo con la sua imponente apparizione.

Daly ha raccontato che si tratta della "più grande che abbia mai visto". La biologa ha pubblicato una immagine su Facebook decisamente impressionante. L'incontro ha tutto il sapore di un'avventura epica, che l'ha vista immersa nelle acque dell'Atlantico a distanza ravvicinata dall'incredibile regina dei mari. È particolarmente diffusa nell'Oceano Atlantico orientale e nel Mar Nero, ma non solo: è una delle più grandi meduse del Mediterraneo, che in Italia si trova lungo la costa adriatica e ionica nel periodo a cavallo tra estate e autunno.

Il polmone di mare, il cui vero nome è Rhizostoma pulmo, è una scifomedusa che presenta un cappello a forma semisferica che è opalescente anche se tendenzialmente trasparente sotto il quale 'spuntano' otto prolungamenti di tessuto 'arricciato' dai quali fuoriescono altrettanti tentacoli lunghi e trasparenti.

La sua puntura non è pericolosa per l'essere umano, ma è comunque in grado di sferrare il suo attacco anche dopo la morte e può raggiungere i 90 centimetri di lunghezza e un peso di circa 35 kg. La specie è definita "Polmone di mare" proprio perché pare simulare l'organo implicato nei processi respiratori. I suoi tentacoli, infatti, non risultano secondo alcuni studi molto urticanti, e quindi l'animale non risulterebbe letale per l'uomo. La denominazione 'Polmone di mare' è dovuta al movimento palpitante che contraddistingue questa specie.