Tour, Sagan vince allo sprint la 5/a tappa a Colmar

Tour, Sagan vince allo sprint la 5/a tappa a Colmar

Da due giorni, il particolare club formato da corridori che hanno vinto almeno una tappa in ognuno dei tre grandi giri ha un tesserato in più.

Il veronese di Isola della Scala è riuscito a entrare in questo gotha di pochi eletti timbrando il cartellino nella 4/a tappa del Tour de France 2019, la Reims-Nancy. Un bilancio che inizialmente sembrava molto meno grave, tanto che il corridore ha comunque corso ieri nella quinta tappa, ma il dolore è andato aumentando, per cui si è sottoposto agli esami radiologici che hanno evidenziato che le contusioni avevano portato alle fratture della settima e ottava costola.

Metabolizzata la delusione per il Giro e ricaricate le batterie, il veneto prima si è tolto la soddisfazione di centrare una doppietta al Giro di Svizzera, conquistando i traguardi di Arlesheim e Einsiedeln e poi è arrivato il sorriso di Nancy. L'ultimo Gpm va a Meurisse ma il gruppo è compatto. "C'e' voluto un po' di pazienza e la vittoria e' arrivata". Peter Sagan commenta così il successo ottenuto nella quinta tappa del Tour de France, la frazione da Saint-Dié-des-Vosges a Colmar. Sarebbe davvero bello che Viviani si "cipollinizzasse" anche da quel punto di vista. Il francese Julian Alaphilippe ha conservato la maglia gialla di leader della classifica generale.