The same old story: USA campione del Mondo femminile Olanda ko 2-0

The same old story: USA campione del Mondo femminile Olanda ko 2-0

Gli Stati Uniti vincono i Mondiali femminili di Francia 2019, difendendo così il titolo conquistato nell'edizione di 4 anni fa. Poco dopo è Morgan a chiamare all'intervento a terra l'estremo difensore olandese con una velenosa conclusione sul primo palo: la risposta olandese è tutta nella punizione di Spitse al 42′ che viene deviato in calcio d'angolo.

Gli USA cominciano la ripresa con il piede sull'acceleratore alla ricerca dell'occasione che potrebbe sbloccare la gara ma senza molto successo. Al 58' il punto di svolta dell'incontro: gli Stati Uniti protestano per un contatto in area olandese tra van der Gragt e Morgan: l'arbitro va al VAR e assegna il calcio di rigore, con tanto di cartellino giallo per la van der Gragt. Si occupa della battuta Rapinoe che non sbaglia. Nella mezzora successiva l'Olanda non è riuscita a reagire e ha subìto anche il gol del 2-0 con un tiro dal limite dell'area di Rose Lavelle. Nel giro di pochi minuti è arrivato il bis grazie ad una precisa conclusione di Lavelle. La finale giocata al 'Parc OL' di Lione contro l'Olanda ha visto le americane coronare il sogno per la seconda volta consecutiva.

USA (4-3-3): Naeher; O'Hara (46′ Krieger), Dahlkemper, Sauerbrunn, Dunn; Mewis, Ertz, Lavelle; Heath, Morgan, Rapinoe.

OLANDA FEMMINILE (4-3-3): Van Veenendaal; Van Dongen, Bloodworth, Van der Gragt, Van Lunteren; Spitse, Van de Donk, Groenen; Martens, Van de Sanden, Miedema.