Somalia:attacco shabaab in hotel Kismayo

Somalia:attacco shabaab in hotel Kismayo

Almeno 26 persone, tra cui molti stranieri, sono state uccise e 56 ferite in un attacco bomba suicida e in un attacco con armi da fuoco avvenuti ieri e rivendicati da militanti di Al-Shabaab in un hotel nel sud della Somalia a Chisimaio. Subito erano cominciati combattimenti tra i miliziani e le forze di sicurezza all'interno dell'hotel di Kismayo.

Il bilancio - secondo quanto riportato da Afp - è di 26 morti.

Negli ultimi anni il governo somalo, con il sostegno delle truppe della missione dell'Unione africana in Somalia, ha messo a segno diverse importanti vittorie nei confronti degli uomini di al-Shabaab, espellendoli dalla capitale Mogadishu nel 2011 e anche da Chisimaio, una volta fonte di importanti ricavi grazie al commercio marittimo che passava dal porto della città.

Tra le vittime, la precisazione, si contano anche tre cittadini del Kenya, tre della Tanzania, due americani, un canadese, un cinese e un inglese. Oltre 50 le persone ferite. Con lei sarebbe morto anche il marito. "Il suo lavoro ha rafforzato i legami fra le comunità somale del Canada e la Somalia nel suo continuo processo di stabilizzazione e ricostruzione".

E' di almeno 18 morti e 40 feriti il bilancio dell'attacco di venerdì contro l'hotel Asaseys della città portuale di Kismayo, in Somalia, rivendicato dagli islamisti di shabaab.

L'attentato in Somalia è stato rivendicato dal gruppo terroristico di al-Shabaab che ha riferito di avere come obiettivo i "funzionari apostati dell'amministrazione Jubaland".