Silverstone resta in F1: rinnovo dell'accordo per cinque anni

Silverstone resta in F1: rinnovo dell'accordo per cinque anni

DUELLI SHOW Leclerc ha poi ammesso ai microfoni di Sky Sport F1 HD di aver cambiato atteggiamento in pista, paradossalmente dopo la batosta del Gp d'Austria, perso a tre giri dalla fine a causa di una ruotata da parte di Max Verstappen: "Dopo il Red Bull Ring ho capito che si può essere più aggressivi e che i commissari ci avrebbero lasciato andare un po' più in là nei corpo a corpo".

Nella sala stampa di Silverstone nel primo pomeriggio sono stati convocati i media per dare la notizia dell'avvenuta firma di ieri a Londra, visto che il tracciato britannico aveva minacciato di continuare solo con la MotoGP se i costi non fossero stati sostenibili. Ma oltre al fatto che vi era stato allargato dallo stesso Charles, determinante è che in quel momento entrambi i piloti siano usciti (il monegasco molto meno, ma è comunque andato a oltrepassare la riga bianca del bordo pista) e quindi l'infrazione si è "pareggiata" e annullata.

Sebastian. Peccato per la gara di Sebastian Vettel, che era riuscito a sfruttare la Safety Car per rimontare dalla sesta alla terza posizione. Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, si avvicina così al gp della Gran Bretagna in programma domenica. Quello mi è piaciuto e oggi ho provato ad essere più aggressivo: ha pagato e sono contento di essere qui sul podio.

"Per chi corre in Formula 1 - aggiunge il pilota tedesco della Ferrari - ci sono poche sequenze piu' belle di quella formata da Maggots-Becketts-Chapel che introduce all'Hangar Straight". Il duello con Max da dentro l'abitacolo è stato molto divertente, credo che sia stato entusiasmante anche per chi guardava da casa o dagli spalti. Sì, ma era solo per fargli capire che la pista non è solo sua. "Non penso che oggi avremmo potuto vincere ma mi dispiace di non aver portato a casa nemmeno un punto".

Anche oggi l'usura delle gomme ha compromesso il nostro ritmo, limitando la nostra prestazione. Si conferma che abbiamo ancora del lavoro da fare per colmare la distanza quando ci troviamo a gareggiare in determinate circostanze.

La corsa di Charles è stata ottima e ha mostrato ancora una volta quanto è bravo nel corpo a corpo. Come ha giustamente dichiarato Seb dopo la gara, "Ho sbagliato io: ma quanto Max ha chiuso lo spazio, non ho avuto materialmente tempo per scegliere dove andare".