Scovato il primo furbetto del reddito di cittadinanza nel siracusano: a Carlentini

Scovato il primo furbetto del reddito di cittadinanza nel siracusano: a Carlentini

Aveva già percepito più di 1.500 euro.

Protagonista un operaio di 45 anni.

A fine marzo 2019 aveva presentato domanda per l'accesso ai benefici del D.L. 4/2019 (c.d. reddito di cittadinanza, poi convertito nella legge 26/2019), come tanti altri cittadini in cerca di una occupazione.

Si tratta del primo caso scoperto dai Carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro nella provincia, che stanno intensificando i controlli per evitare illeciti arricchimenti in danno dell'Ente previdenziale.

Le indagini dei carabinieri. L'uomo, ovviamente, perderà il diritto a percepire il reddito di cittadinanza e dovrà anche restituire l'intera somma già incassata. I militari hanno già informato l'Inps. I fatti sono stati ovviamente segnalati alla Procura della Repubblica di Siracusa per la valutazione delle responsabilità penali. Un operaio edile 45enne di Carlentini rischia ora una condanna fino a tre anni.