Salvini: assegnati i migranti a bordo della Gregoretti

Salvini: assegnati i migranti a bordo della Gregoretti

Lo ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini in diretta Facebook in merito ai migranti a bordo di nave Gregoretti annunciando che "il problema è risolto". "Germania, Francia, Irlanda, Lussemburgo e Portogallo, più alcune strutture dei vescovi italiani - aggiunge il vicepremier - si faranno carico di questi 116 migranti". Avevo chiesto qualche giorno per risvegliare le coscienze, perché sono tutti bravi e buoni coi porti degli altri.

Tramite una nota Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia aveva fatto sapere, infatti, di non accettare "la prospettiva, di abituarci a tutto, anche alle scelte politiche inconcepibili e oltre ogni legge e ordinamento, come quella di costringere in condizioni igienico-sanitarie pessime, da 5 giorni, con un solo bagno, 116 esseri umani su una nave italiana, che li ha salvati da un sicuro naufragio ed è già ormeggiata in un porto italiano e quindi sono già in territorio italiano". I dati sono emersi dopo l'ispezione dei medici e dei carabinieri del Nas a bordo della Gregoretti con a bordo 116 migranti. "Nelle prossime ore darò l'ok allo sbarco, perché abbiamo la certezza che questi immigrati non resteranno a carico", ha aggiunto Salvini.

Alla fine i 115 migranti rimasti a bordo della nave della Guardia costiera Gregoretti sbarcheranno. Sul caso, che richiama alla memoria quello analogo della nave Diciotti della scorsa estate che aveva visto Salvini indagato per sequestro di persona, "la soluzione è vicina". Lo stesso vice premier e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio ha voluto esprimere solidarietà ai militari della nave. Non siamo il campo profughi d'Europa.