Ramsey alla Juve: "Sono in uno dei più grandi club al mondo"

Ramsey alla Juve:

Il neo centrocampista della Juventus Aaron Ramsey si è presentato in conferenza stampa all'Allianz Stadium: "Sono molto contento di essere venuto alla Juventus, una delle squadre più grandi al mondo". Ho avuto un infortunio ma sto facendo progressi nel recupero.

Come sta dal punto di vista fisico? Sono entusiasta di essere qui, sono felice e spero di poter scrivere la storia insieme. Non ho ancora svolto un allenamento completo ma non sono lontano dal farlo. "Conto di tornare di allenarmi con gli altri molto presto". Perché ho scelto la Juventus? "Conosco le responsabilità, ma sono pronto". "So che può essere impegnativo ma mi sono preparato e non vedo l'ora di iniziare questa sfida".

A proposito di JMedical, come sta Ramsey e quando tornerà in campo? "Non sono in contatto con loro". E' sicuramente un giocatore di cui spero di seguire le orme. Charles? ha fatto tantissimo per questo club, era un grande giocatore.

Infine ha speso parole anche sulle prime impressioni da juventino e sul suo nuovo allenatore, Maurizio Sarri: "La squadra mi ha riservato un ottimo benvenuto". Una cosa meravigliosa. Non vedo l'ora di poter dare il mio contributo per raggiungere gli obiettivi della stagione, che poi è quello che ci si aspetta sempre dalla Juventus. "Darò tutto quello che posso per contribuire con la mia parte".

Rimarrai qui a lavorare e non andrai in tournée?

Meglio segnare o fare un assist? L'ho fatto in passato e ci proverò anche qui.

Tu e Rabiot siete le forze nuove del centrocampo, secondo te come cambiate questo reparto e che caratteristiche in più portate?

Io sono un tipo di giocatore che ama essere vicino all'area, che sicuramente difende, ma ama anche spingersi in avanti. "La squadra, i dirigenti e l'allenatore mi hanno accolto alla grande".

"Nel momento in cui ho sentito che la Juventus era interessata non c'era motivo di ascoltare altre squadre".

Vestirà il numero 8? Dal momento che la Juve era interessata a me non c'era questione su dove volevo andare. Sì, c'erano altre manifestazioni d'interesse, ma sono orgoglioso di essere qui. Giocando un bel calcio e vincendo.

Ovvio, io voglio giocare il calcio più bello possibile. "Sarri è una persona alla mano, ha fatto una stagione eccezionale con il Chelsea, ha vinto una delle due finali disputate". È questa la via per imporsi in Champions?