Piogge e temporali: allerta gialla in sette regioni (poi andrà peggio)

Piogge e temporali: allerta gialla in sette regioni (poi andrà peggio)

A seguire, dalla serata di domani, e in particolare nella giornata di mercoledì, un nuovo impulso perturbato, proveniente dal Mediterraneo occidentale, determinerà un peggioramento delle condizioni meteorologiche anche sulle regioni centrali. Coinvolto in parte anche il Sud.

Le temperature risaliranno, gradualmente e parzialmente, nell'ultima parte della settimana, consegnandoci così un weekend che sarà in gran parte soleggiato e caratterizzato da caldo "normale" per il periodo: le massime infatti saranno quasi dappertutto comprese fra 27 e 32 gradi, con afa debole o del tutto assente.

La situazione nei prossimi giorni si manterrà instabile, l'Anticiclone è all'angolo e le perturbazioni che giungono dal nord Europa non hanno nessuna diga e possono dilagare sull'Italia e su San Marino. Bassa probabilità di temporali forti con possibili allagamenti localizzati. Un lieve calo è atteso, invece, per giovedì mentre una diminuzione più netta potrebbe verificarsi domenica.

Allerta 'gialla' in Campania, temporali e vento - La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per temporali con conseguente criticità per rischio idrogeologico localizzato di tipo Giallo valevole dalle 10 alle 18 di oggi sulle zone 1 (Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana), 2 (Alto Volturno e Matese), 3 (Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini), 4 (Alta Irpinia e Sannio).

Anche se il peggio sembrerebbe passato, ci sono ancora zone a rischio nubifragi e temporali. Massima attenzione ai temporali che potranno assumere carattere di forte intensità. Possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d'aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. Sono volati ombrelloni e suppellettili negli stabilimenti balneari e dai terrazzi dei palazzi.