Nainggolan si arrende e accetta l'addio: ecco quanto punta ad incassare l'Inter

Nainggolan si arrende e accetta l'addio: ecco quanto punta ad incassare l'Inter

Antonio Conte nel breve colloquio che ha avuto con i due non ha lasciato spazio a discussioni o argomentazioni: la comunicazione è stata fredda e diretta, quasi "di servizio".

Da Marotta a Conte, da Icardi a Nainggolan, da Handanovic a Perisic e Brozovic passando da Ranocchia, i nerazzurri sono sgattaiolati fuori dal bus partito da Appiano Gentile al termine della conferenza e hanno preso possesso dell'intero hotel. Per questo motivo, adesso, il Ninja sta iniziando a valutare diverse alternative per il suo futuro. "Io ho l'impressione che si sottovaluti la testa di Icardi, lui insiste nel dire che non vuole lasciare l'Inter, quindi forse bisognerebbe credergli". Sul forte centrocampista pare sia vivo l'interesse di alcuni club dalla Cina, tra i quali il Dalian Yifang di Rafa Benitez e Marek Hamsik.

L'acquisto di Icardi converrebbe più al Napoli che alla Juventus, perché l'argentino si aggiungerebbe a Milik, garantendo gol determinanti in campionato e soprattutto in Champions. L'altra squadra che è pronta ad avanzare un'offerta per Nainggolan è lo Shanghai Shenhua, che ha appena acquistato El Shaarawy dalla Roma.

Anche i rapporti tra i club non sono idilliaci, a causa "di qualche dispettuccio tra Paratici e Marotta".