Multa milionaria per Youtube: "Viola la privacy dei bambini"

Multa milionaria per Youtube:

YouTube, dunque, è stato accusata di aver spiato i bambini per raccogliere senza consenso i dati su di loro per poter, poi, inoculare precisi messaggi pubblicitari.

Per questo motivo la Federal Trade Commission, l'autorità statunitense a tutela dei consumatori, avrebbe sanzionato Google ad una maxi multa di cui non si conosce ancora l'entità. Infatti, la Children's Online Privacy Protection ACT stabilisce che è vietato tracciare gli utenti che hanno meno di 13 anni d'età.

La Federal Trade Commission americana ha concordato con Google la chiusura dell'indagine sulla violazione da parte di YouTube delle leggi federali che proteggono i dati personali dei bambini.

Sempre stando a quello riportato dal Washington Post, nell'accordo sarebbe stato evidenziato che Google avrebbe protetto inadeguatamente i bambini.

Non a caso, proprio ad inizio anno YouTube ha preso dei seri provvedimenti proprio in queso senso. Non è un momento sicuramente semplici per le multinazionali che sono finite nel mirino del governo ma anche del Garante per alcuni 'buchi' nella loro difesa alla privacy. Ovvero, dopo aver scoperto dei commenti non solo sospetti ma soprattutti inappropriati sotto ai video di bambini ha provveduto a cancellarli.

Come già successo in passato con Facebook, la Federal Trade Commision passa la palla alla Ministero della Giustizia che solitamente non cambia la decisione presa dai giudici. Nel caso di YouTube la situazione è particolarmente complessa perché sono gli stessi youtuber a realizzare contenuti indirizzati a questa fascia più giovane, che quindi viene attirata sulla piattaforma e finisce nel calderone degli annunci targetizzati.