Milan, dopo il no di Veretout il nome nuovo è Zaracho

Milan, dopo il no di Veretout il nome nuovo è Zaracho

Il più appetibile e costoso dei tre è Frank Kessie, valutato almeno 40 milioni di euro dopo che il Milan tra prestito e obbligo di riscatto lo ha pagato 34 milioni di euro.

C'è un nome inedito a ruotare nell'orbita di mercato del Milan. La volontà dei dirigenti rossoneri Paolo Maldini, Zvonimir Boban e Frederic Massara è quella di agire nella maniera più rapida possibile.

A centrocampo, il Milan ha incassato il duro colpo del "no" di Veretout, che ha preferito la Roma ai rossoneri, e ha cambiato direzione spostandosi, su chiara indicazione di Giampaolo, su Praet della Sampdoria. Diego Milito - direttore sportivo del club argentino - ha definito Zaracho il "nuovo Lautaro e già pronto per una grande italiana".

Il giocatore, convocato pochi mesi dalla nazionale argentina, ha una valutazione vicina ai 20 milioni di euro. Brevilineo e dal fisico esile, si muove sul campo in maniera tanto dolce e delicata da sembrare fluttuante. È dotato di un'ottima qualità tecnica e di un'aperta visione tattica, che gli consente di servire palloni filtranti al bacio per gli attaccanti. Il club rossonero dovrà superare la concorreneza di Porto e Atletico Madrid che si sono mosse per il talento argentino. Si attendono novità nei prossimi giorni, quando ci saranno nuovi contatti con il Racing e con l'agente di Zaracho. Cinque anni prima, quando il Racing vinceva l'ultimo titolo, era sugli spalti del 'Cilindro' a tifare per i propri beniamini. Numeri che possono essere migliorati da un giocatore che ha mostrato il suo potenziale ed ha ampi margini di miglioramento.