Mediaset: atto citazione da Vivendi per stop a voto maggiorato

Mediaset: atto citazione da Vivendi per stop a voto maggiorato

Vivendi ha "intimato" ha Mediaset di convocare al più presto una nuova assemblea per la revoca del voto doppio, decisione presa nell'assemblea straordinaria del 18 aprile. Vivendi è stata esclusa dall'assemblea del 18 aprile, nonostante la partecipazione diretta e indiretta nel capitale per il 30%. In una nota la società chiede di essere iscritta nell'elenco dei soggetti con diritto al voto maggiorato con una partecipazione del 9,61% e di "accertare e dichiarare che Vivendi è la legittima proprietaria e può esercitare tutti i diritti patrimoniali e amministrativi connessi alla propria partecipazione". Il Cda del gruppo televisivo italiano infatti non ha mai permesso alle assemblee l'ingresso della fiduciaria Simon - e anche questa scelta è oggetto di ricorsi in Tribunale - perché ritiene che i francesi abbiano ottenuto le azioni in modo 'illegale'.

L'udienza in citazione è fissata per il 26 novembre 2019. "Per Vivendi fare saltare l'operazione MFE avrebbe senso solo alla luce di un'alternativa che al momento Vivendi non sembra avere", ha commentato un analista.