Lo Spread BTP -Bund torna sopra 200. Troppa Tensione Interna in Italia

Lo Spread BTP -Bund torna sopra 200. Troppa Tensione Interna in Italia

Lo spread, che in italiano si traduce con differenziale, è la differenza di rendimento tra titoli di stato italiani e quelli tedeschi; nello specifico, tra il rendimento offerto dal Btp (buono del tesoro poliennale emesso dallo stato italiano) a 10 anni e quello offerto dal suo corrispettivo tedesco, il bund.

Lunedì 22 luglio, lo spread ha chiuso in deciso rialzo a 200 punti base, contro i 191 dell'apertura e i 193 di venerdì scorso.

Il rendimento del Btp decennale italiano ha sfiorato l'1,7%.

Fatto è che le banche, in rosso in tutto il Vecchio continente, a Piazza Affari hanno lasciato parecchio sul terreno: Banco Bpm (-6%), Ubi (-4,4%), Unicredit (-3,6%), Fineco (-3,2%), Bper (-2,1%), Intesa (-2%). Chiusura positiva anche per le altre principali Borse europee. L'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,44% a 21.735 punti. Parigi ha guadagnato lo 0,26% a 5.567 punti, Francoforte lo 0,24% a 12.289 punti e Londra lo 0,08% a 7.514 punti (L'ANDAMENTO IN TEMPO REALE DELLA BORSA DI MILANO).