Lazio e Radu pace fatta. "Tornerai a lottare per la tua maglia"

Lazio e Radu pace fatta.

Questo pomeriggio il 32enne difensore romeno si è aggregato alla squadra nel ritiro di Auronzo di Cadore.

Stamattina alle 8 come da programma è arrivato in Paideia per le visite mediche Stefan Radu. Il Ds e gli altri membri hanno detto nei giorni scorsi al difensore che non avrebbe più fatto parte della rosa, sembra, per alcuni atteggiamenti avuti nei confronti di altri calciatori e per aver scelto un fisioterapista personale che l'ha portato ad avere più problemi fisici del normale. "Riconosco questo. Da marzo non ero più io come uomo e come giocatore".

Il difensore rumeno torna sugli ultimi mesi difficili vissuti in maglia biancoceleste: "Non riuscivo a guarire dall'infortunio alla caviglia e ho iniziato a pensare in negativo, ho pensato male verso la società ed i compagni, sono qui a chiedere scusa. E ringrazio la società e il presidente Lotito per avermi dato l'opportunità di tornare nella famiglia laziale". Offerte? Dopo le notizie che sono uscite, con la Lazio che non mi voleva più, ho ricevuto tante richieste.

"Mi sento come un nuovo acquisto, ma ho tanta esperienza alle spalle e so che posso dare ancora tanto per questa squadra".

Le ricostruzioni uscite in queste settimane sono fantasiose.