Istat maggio 2019, disoccupazione al 9,9%: mai così bassa

Numeri positivi e record dal mondo del lavoro. Stando ai dati Istat sul trimestre marzo-maggio di quest'anno, il tasso di disoccupazione è calato dello 0,2%, attestandosi ora al 9,9%. Ed è la prima volta in più di sette anni che si scende sotto la soglia del 10%.

Il tasso di occupazione sale al 59%, un valore mai registrato prima: è il più alto da quando sono disponibili le serie storiche, cioè dal 1977.

L'aumento dell'occupazione si concentra tra gli uomini (+66 mila) mentre risultano sostanzialmente stabili le donne; per età sono stabili i 15-24enni, in calo i 35-49enni (-34 mila) e in aumento le altre classi di età, prevalentemente gli ultracinquantenni (+88 mila). In rialzo anche l'occupazione su base annua (+92mila), anche in questo caso soprattutto tra gli over 50.

A maggio, dopo "la sostanziale stabilità" registrata ad aprile, la stima degli occupati è risultata in crescita rispetto al mese precedente di 67 mila unità (+0,3%). Gli occupati indipendenti, ovvero i lavoratori autonomi, sono 5 milioni e 355mila, in aumento a maggio sia rispetto al mese precedente che su base annua. L'Istat ha spiegato che il numero delle persone con un impiego ha così raggiunto quota 23 milioni e 387 mila unità. In discesa di 0,2 punti percentuali rispetto ad aprile. Mentre Di Maio sul Blog delle Stelle si dice soddisfatto di poter smentire chi criticava il Decreto dignità. "Avanti così, tagliare le tasse a imprenditori, lavoratori e famiglie è un dovere morale".