Influencer uccisa: il corpo in una valigia, arrestato il killer

Influencer uccisa: il corpo in una valigia, arrestato il killer

Il suo corpo è stato ritrovato in una valigia nell'appartamento che la ragazza aveva preso in affitto a Mosca. Indossava guanti nonostante la temperatura estiva, un cappellino gli copre il volto.

La polizia russa ha fermato un giovane nato nel 1986, come riporta Ansa, per l'omicidio della influencer e blogger Ekaterina Karaglanova trovata morta nel suo appartamento a Mosca chiusa in una valigia. Oltre al suo account Instagram, Karaglanova gestiva un famoso blog di viaggi, con migliaia di abbonati; e lavorava come dermatologa in una clinica di Mosca. recentemente aveva raccontato anche il suo viaggio a Venezia e Milano. Le forze di sicurezza hanno aggiunto che la telecamera di sorveglianza aveva catturato le immagini di un ex fidanzato della Karaglanova mente si aggirava furtivo nei pressi dell'appartamento nei giorni precedenti la scomparsa della giovane donna. Sopra c'erano ferite di arma da taglio, una profonda, forse quella fatale, alla gola. Secondo il quotidiano russo Moskovsky Komsomolets, la giovane aveva da poco iniziato una nuova relazione sentimentale e aveva in programma di festeggiare in Olanda il suo compleanno, il 30 luglio. Neanche l'arma del delitto era presente sulla scena.

I genitori, preoccupati dalla sua irreperibilità nei giorni che precedevano il viaggio, hanno chiesto al proprietario di casa di aver accesso all'appartamento della figlia.

Dal suo profilo "katti_loves_life", la giovane, paragonata spesso a Audrey Hepburn, pubblicava foto e commenti delle sue vacanze e della sua vita privata. Il cadavere aveva la gola squarciata e una ferita al petto. Ma anche la stessa che si preparava a riempire di vestiti ed effetti personali prima di partire per l'Olanda col suo nuovo fidanzato.

Una passione incondizionata per i viaggi, per le fotografie, i selfie e una vita da medico esercitando dermatologia dopo aver conseguito la laurea proprio in medicina.