Hyperloop potrebbe arrivare in Italia

Hyperloop potrebbe arrivare in Italia

La tecnologia Hyperloop non è altro che un vero e proprio sistema di trasporto simile a quello ferroviario, dove le carrozze risultano in realtà delle vere e proprie capsule aerodinamiche mosse da motori a induzione e compressori d'aria.

Hyperloop è un treno a levitazione magnetica passiva che viaggia all'interno di tubi a basso attrito mentre merci e passeggeri saranno collocati all'interno di capsule di carbonio. Gli studi di fattibilità della Hyperloop Trasportation Tecnologies (HyperloopTT) - di cui "Bibop" Gresta è co-fondatore e presidente - sono in fase avanzata e la società con sede a Los Angeles avrebbe già avviato trattative con esponenti del governo italiano per la realizzazione di due tratte da circa 150 km l'una.

Viaggiare da Milano a Bologna in soli 9 minuti. Con tutti i benefici derivanti dal non utilizzo di combustibile fossile o alternativo.

Tra i partners della Transpond Inc c'è l'italiana MerMec di Monopoli specializzata nel settore ferroviario che collabora allo sviluppo del treno supersonico con particolare attenzione al comfort del passeggero che si ritrova a viaggiare ad elevate velocità senza avere la possibilità di guardare verso l'esterno che potrà essere contemplato solo attraverso schermi in grado di riprodurre una finestra virtuale sul paesaggio circostante. Energia che può essere rimessa in circolo e venduta. Hyperloop, infatti, viaggerà in media 600 km/h, consumando il 25% rispetto ad un Treno ad Alta Velocità e richiedendo il 33% dei capitali necessari sempre riferendoci alle strutture da costruire per l'alta velocità standard. Non sono i soli: gli operai, seguendo le direttive di HoverloopTT sono già al lavoro per costruire tratte in Brasile, negli Stati Uniti, in Francia, in Cina, in India, in Korea, in Indonesia, in Slovacchia, in Repubblica Ceca, Ucraina e Germania. HyperloopTT oggi ha un team di 800 ingegneri, tecnici e creativi - divisi in 52 squadre multidisciplinari - e collabora con oltre 50 aziende e università. In Italia al momento sono in corso alcuni studi di fattibilità, che se daranno esito positivo permetteranno di definire gli accordi futuri.

La start up digitale e moderna HyperloopTT ha, sin da subito, attirato le attenzioni della comunità internazionale e globale, nonché gli enti che si occupano di accelerare e formare questo tipo di società: HyperloopTT è infatti una delle tante start up presenti nel portafoglio di Digital Magics, un incubatore certificato e quotato all'Aim di Piazza Affari.