Hacker Capital One, colpito anche Canada

Hacker Capital One, colpito anche Canada

E' quanto accaduto a Capital One Financial Corporation, società USA, che emette carte di credito. Lo ha reso noto la stessa società, precisando che gli individui colpiti dal furto negli Usa sono circa cento milioni, mentre in Canada sono circa sei milioni. Secondo quanto trapelato dalle prime indagini, nell'operazione sarebbero stati sottratti account previdenziali e bancari, nomi, numeri di telefono e indirizzi personali.

Il Dipartimento di Giustizia statunitense ha confermato l'avvenuto arresto di una donna da parte dell'FBI: Paige Thompson, 33 anni, è stata accusata di frode informatica e di coinvolgimento nell'attacco hacker ai danni dell'azienda di carte di credito. Capital One ha spiegato di aver identificato l'hackeraggio lo scorso 19 luglio e ha stimato un danno compreso tra 100 milioni e 150 milioni di dollari nel 2019 collegato alla notifica ai clienti, al monitoraggio del credito e al supporto legale. Il pirata informatico non ha avuto accesso ai numeri di carta di credito ma sono stati compromessi 140mila "social security" e 80mila conti correnti collegati alle carte.