Gaten Matarazzo, il Dustin di Stranger Things ha famiglia originaria di Avellino

Gaten Matarazzo, il Dustin di Stranger Things ha famiglia originaria di Avellino

L'evento promozionale di venerdì 5 luglio organizzato da Netflix Italia ha voluto ricreare a bordo piscina l'atmosfera della terza stagione, che inizia proprio con una calda e coloratissima estate a Hawkins, nel 1985, tra le serate al cinema dei ragazzi, le giornate in piscina delle signore in cerca di avventure, lo shopping delle ragazze sulle note di Material Girl delle ragazze ormai in piena adolescenza Eleven e Max (Millie Bobbie Brown e Sadie Sink, incantevoli nella loro freschezza).

Si tratta di una serie fantascientifica, sotto la regia dei fratelli Matt e Ross Duffer, molto amata dal pubblico e considerata un vero e proprio cult per gli appassionati del genere. Le novità non sono finite qui, perché sembrerebbe che lo store del titolo Epic Games accoglierà ben due nuove skin provenienti dalla serie Netflix: lo sceriffo Jim Hopper e il tanto temuto Demogorgone (visibili in basso).

Sebbene i numeri non possano essere verificati in modo indipendente, oltre 40 milioni di spettatori è una quantità spropositata nel panorama televisivo di oggi. Inoltre, 18,2 milioni di account hanno già terminato la visione dei nuovi episodi (in un nostro sondaggio su Instagram, il 53% di voi ha risposto di aver fatto altrettanto!). Basti pensare che il finale de Il Trono di Spade, uno dei maggiori eventi televisivi degli ultimi anni, ne ha riuniti meno della metà, sebbene solo negli Stati Uniti e in una sola notte.