Fondi russi, i Pm ascolteranno il secondo uomo che ha confermato l’incontro

Fondi russi, i Pm ascolteranno il secondo uomo che ha confermato l’incontro

"Salvini in Russia come si può vedere in rete e sul profilo dell'associazione culturale Lombardia Russia, in quanto a nostro parere (e anche secondo il presidente Trump, visto il vertice di Helsinky con il presidente Putin) la Russia è un partner fondamentale per tutte le nazioni democratiche nella lotta al terrorismo internazionale". Si tratta di Gianluca Meranda, avvocato internazionale con esperienze ventennale. Meranda ha rivelato di essere stato presente all'incontro "in qualità di general counsel di una banca d'affari anglo-tedesca". Salvini nega di esser stato lui a invitare Savoini in Russia, mentre i pm Gaetano Ruta e Sergio Spadaro, coordinati dal procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, stanno vagliando una rogatoria internazionale da inoltrare a Mosca per capire se ci sia stato stato davvero un trasferimento di sospetti fondi neri in seguito alla compravendita 'con sconto' di petrolio. "Non era stato invitato dal ministero dell'Interno né a Mosca nell'ottobre 2018 né a Villa Madama nell'incontro bilaterale con Putin".

Anche la Lega scarica la figura dell'ex giornalista della Padania e leghista di lungo corso.

Dal Cremlino, nel frattempo, fanno sapere che dalle registrazioni diffuse da Buzzfeed "non consegue assolutamente nulla", ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov citato dall'agenzia di stampa Tass. "È normale che fosse agli incontri e forse era più interesse della parte russa, che si deve premunire dai mestatori e faccendieri che cercano di infilarsi ovunque". Che si fosse alle battute finali lo dimostrano l'accenno ad un altro incontro precedente a Roma e una frase di un russo: "Da parte nostra tutto è pronto, ma ora abbiamo bisogno di discutere i dettagli".

Il leader della Lega intanto si arrocca sulle sue posizioni, rifiutando di riferire in Parlamento come chiesto dalle opposizioni. "Io vado in Aula a parlare di cosa succede realmente, non di supposizioni e fantasia".

L'ipoteca di Matteo Salvini sul governo è sempre più forte. "L'invito del sig. Savoini al Forum" Italia-Russia - ha spiegato in una nota - "è stato sollecitato dal sig". "Il dottor Savoini collabora da sempre con il segretario federale della Lega, Matteo Salvini, essendo iscritto al partito dal 1991", si legge.

E ancora: "Ho collaborato a tutte le visite del sen".

I rapporti tra Salvini e SavoiniI giornali hanno trovato e pubblicato moltissime foto che mostrano Salvini e Savoini insieme in diverse occasioni, e tra venerdì e sabato sono uscite prove di diverso genere che rendono poco credibile la presa di distanza di Salvini.