Antibiotici, eccone altri due super potenti. Efficaci anche contro infezioni multi resistenti

Antibiotici, eccone altri due super potenti. Efficaci anche contro infezioni multi resistenti

A darne notizia la stessa equipe, tramite il coordinatore Brice Felden, operante presso l'Institut national de la santé et de la recherche médicale (Inserm) e Université de Rennes 1, insieme a scienziati del Rennes Institute of Chemical Sciences (ISCR). Create da scienziati francesi a partire da una tossina batterica, si tratta di due antibiotici super-potenti efficaci anche contro infezioni multi-resistenti ad antibiotici oggi in uso (ad esempio il famigerato Pseudomonas aeruginosa) e che per di più non sembrano a loro volta in grado di indurre lo sviluppo di nuove resistenze farmacologiche, quindi promettono di restare efficaci a lungo termine.

I progressi di questa ricerca, pubblicati su PLOS Biology, potrebbero portare a nuove soluzioni per combattere la resistenza agli antibiotici in tutto il mondo.

Secondo le ultime stime infatti, 700.000 persone muoiono ogni anno per delle infezioni resistenti agli antibiotici, un numero destinato a crescere a dismisura: fino a 10 milioni ogni anno nel 2050.

Ai 230mila morti dovuti alla tubercolosi resistente si aggiungono quelli per infezioni del tratto respiratorio, quelle sessuali e quelle legate alle procedure mediche invasive, oltre a quelle legate al cibo.

"Tutto è iniziato con una scoperta fondamentale nel 2011 - racconta Brice Felden, a capo della ricerca". "Ci siamo resi conto che una tossina prodotta dallo Staphylococcus aureus, il cui ruolo è quello di facilitare l'infezione, è anche in grado di uccidere altri batteri presenti nel nostro corpo.Quella che avevamo identificato era una molecola con proprietà tossiche e antibiotiche". Adesso ci fanno sapere di aver identificato una nuova tossina batterica che è stata trasformata in un potente antibiotico attivo contro vari batteri responsabili di infezioni negli essere umani, sia Gram-positivi che Gram-negativi.

Per di più, lasciati dei batteri per alcune settimane in contatto con i due nuovi antibiotici, i microrganismi non sono stati capaci di sviluppare farmaco-resistenze specifiche per le due molecole.

NUOVE speranze contro l'emergenza globale delle resistenze agli antibiotici: arrivano da due nuovissime molecole capaci di mettere KO batteri killer oggi temutissimi come lo Stafilococco aureus multi-resistente. I due antibiotici super potenti, quindi, sono risultati non tossici nemmeno a dosi altissime. Il team è convinto che queste nuove molecole siano candidati promettenti per lo sviluppo di nuovi antibiotici in grado di contrastare anche l'antibiotico-resistenza. Il prossimo passo prevede un trial di fase I negli esseri umani.