Amazon: l’UE è pronta a un’indagine antitrust

Amazon: l’UE è pronta a un’indagine antitrust

La commissione Ue sembra abbia aperto un' inchiesta formale antitrust al fine di verificare se Amazon abbia utilizzato dei dati sensibili provenienti dai dettaglianti indipendenti che vendono su questo mercato, violando le regole di concorrenza. L'uscente commissaria europea alla Concorrenza, Margarethe Vestager, ha spiegato: "Dobbiamo assicurare che le piattaforme online non elimino i benefici che il commercio elettronico offre ai consumatori attraverso comportamenti anti-competitivi". Il "Buy Box" è ben visibile sul sito di Amazon e consente ai clienti di aggiungere i prodotti di uno specifico rivenditore direttamente nel loro carrello.

La nota rilasciata dalla Commissione UE, rende noto che dagli accertamenti preliminari risulterebbe che Amazon utilizzerebbe informazioni sensibili dal punto di vista della concorrenza a proprio vantaggio.

I detrattori di Amazon hanno espresso preoccupazioni in merito al fatto che l'azienda possa utilizzare i dati che raccoglie sui commercianti che utilizzano la sua piattaforma per sviluppare i propri prodotti.

I grandi colossi del web mettono sicuramente in conto la possibilità che le organizzazioni Antitrust dei vari Stati in cui operano indaghino attivamente sul loro operato ma Amazon ha appena ricevuto una terza stangata da parte della UE. Nel frattempo Amazon ha commentato la notizia, confermando la volontà di collaborare pienamente con la Commissione Europea, e ribadendo l'intenzione di continuare a supportare le aziende di ogni dimensione, per aiutarle a crescere.

Gli inquirenti, dunque, esamineranno quali dati vengano utilizzati dalla compagnia statunitense per scegliere i venditori che compaiono come opzione predefinita per un certo prodotto quando l'utente clicca il pulsante "acquista". L'articolo 16, paragrafo 1 prevede inoltre che i giudici nazionali debbano evitare di adottare decisioni in contrasto con una decisione presa in esame dalla Commissione nei procedimenti avviati. La Commissione ha informato Amazon e le autorità garanti della concorrenza degli Stati membri dell'apertura del procedimento. Non esiste una scadenza legale per portare a termine un'indagine antitrust. La durata di un'indagine antitrust dipende da una serie di fattori, tra cui la complessità del caso, la misura in cui le imprese interessate cooperano con la Commissione e l'esercizio dei diritti della difesa. È quindi molto probabile che a condurre l'indagine sarà il nuovo commissario che si insedierà il prossimo mese di novembre insieme alla nuova commissione UE che sarà guidata, per la prima volta, da una donna, la tedesca Ursula von der Leyen.