Allarme Aifa: in Italia forse confezioni di farmaci false

Allarme Aifa: in Italia forse confezioni di farmaci false

La comunicazione è stata diramata dall'Aifa, che invita a prestare attenzione alle forniture di Neupro, Vimpat, Clexane e Spiriva dopo che le autorità inglesi hanno trovato appunto delle scatole non in regola, quindi contraffatte. Inoltre l'Aifa ha invitato gli operatore a segnalare ogni anomalia in caso dei prodotti menzionati nella lista. Il comunicato è stato recepito da Federfarma e inviato a tutti i farmacisti al fine di evitare l'ingresso di medicinali contraffatti nella catena di fornitura legale e per consentire alle autorità competenti i dovuti controlli finalizzati a identificare eventuali confezioni sospette.

Visto che i quattro farmaci, Neupro (per la malattia di Parkinson), Vimpat (epilessia), Clexane (anticoagulante) e Spiriva (per curare la broncopneumopatia cronica ostruttiva) sono "tra quelli attualmente considerati a rischio di carenza in Italia - sottolinea il documento dell'Aifa - chiediamo di verificare la provenienza dei medicinali che potrebbero aver avuto origine da fonti non autorizzate".

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse! Le confezioni che invece non presentano quest'anomalia non dovrebbero avere alcun tipo di problema e, come riportato da Federfarma, "qualora le confezioni presenti in farmacia non presentino elementi di criticità ma siano complete di bollino ottico, e regolarmente acquistate presso il proprio fornitore abituale, sono regolarmente vendibili".