"Strega Giovani", premiata la studentessa sannita Elena Pizzi Romano

Nella giornata di martedì 11 giugno è stato proclamato il vincitore del Premio Strega Giovani e a trionfare, tra i vari candidati, è stato Marco Missiroli con il suo romanzo "Fedeltà". Inoltre, per la prima volta gli studenti potranno contribuire, attraverso un voto collettivo, alla scelta del prossimo vincitore del Premio Strega. L'autore è infatti il vincitore della sesta edizione di questo riconoscimento, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti. La cerimonia di proclamazione si è svolta nel pomeriggio di ieri a Palazzo Montecitorio (Sala della Regina) alla presenza del presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico. Missiroli ha preceduto due scrittrici: Marina Mander con "L'età straniera" (Marsilio) e Nadia Terranova con "Addio fantasmi" (Einaudi).

La giuria che ha portato lo scrittore a vincere il premio era composta da giovani tra ragazzi e ragazze di una fascia d'età compresa tra i 16 e i 18 anni, appartenenti a licei e scuole sia italiane che estere. Durante la cerimonia, condotta dalla scrittrice e giornalista di Radio Tre Loredana Lipperini, sono intervenuti Giovanni Solimine e Stefano Petrocchi, rispettivamente presidente e direttore della Fondazione Bellonci Giuseppe D'Avino, presidente di Strega Alberti Benevento, la scrittrice Lia Levi, vincitrice del Premio Strega Giovani 2018, ed Ermanno Ruozzi, direttore Area territoriale della Campania di Bper Banca, che ha assegnato il premio "Teen!" L'appuntamento è al Tempio di Adriano - Camera di Commercio di Roma oggi mercoledì 12 giugno, alle 21, con diretta streaming su Rai Cultura dalle 20.30.la finale sarà il 4 luglio al Ninfeo di Villa Giulia.

Da parte sua Missiroli ha detto che Fedeltà "è un romanzo sulla disgregazioni relazionali", quindi i ragazzi che lo hanno votato "sono già sensibilissimi a questa forma di frammentazione amorosa, sentimentale, ma anche sociale".