Schick: "Penserò al mio futuro dopo l’arrivo dell’allenatore"

Schick:

Le due facce di Patrik Schick sono forse la cosa più difficile da spiegare nella stagione dell'attaccante ceco, che ieri sera è stato decisivo nella vittoria casalinga contro la Bulgaria, superata in rimonta dalla Repubblica Ceca grazie alla sua doppietta.

"È stata una stagione molto impegnativa, con alti e bassi".

- I media italiani scrivono che dovresti essere scambiato col Milan. Futuro? Non riesco a rispondere in questo momento.

Sono ore decisive per il futuro della Roma, alle prese con la scelta del nuovo allenatore - tutto porta a pensare a Fonseca - dalla quale dipenderà poi il destino di diversi giocatori giallorossi incerti sulla propria permanenza nella capitale. Non è nella mia indole lasciare le cose a metà, sarà essenziale ciò che vorranno fare società e allenatore.

Con Giampaolo verso il Milan, sono stati tanti i giocatori passati nell'orbita della Sampdoria accostati al Milan. Di Francesco e Ranieri? Non ho sentito il club perché eravamo tutti distrutti per l'addio di De Rossi. Voleva giocare regolarmente, così se n'è andato.