Papa Francesco ha incontrato sabato mattina 400 bambini provenienti da tutta Italia

Papa Francesco ha incontrato sabato mattina 400 bambini provenienti da tutta Italia

"L'ira di Dio si scatenerà contro i responsabili dei Paesi che parlano di pace e vendono le armi per fare queste guerre".

Infine, "un pensiero insistente mi accompagna pensando all'Iraq, dove ho la volontà di andare il prossimo anno, perché possa guardare avanti attraverso la pacifica e condivisa partecipazione alla costruzione del bene comune di tutte le componenti anche religiose della società, e non ricada in tensioni che vengono dai mai sopiti conflitti delle potenze regionali". Il Papa è anche tornato sulla Siria: "Penso con tristezza, ancora una volta, al dramma della Siria e alle dense nubi che sembrano riaddensarsi su di essa in alcune aree ancora instabili e ove il rischio di una ancora maggiore crisi umanitaria rimane alto". "Quelli che non hanno cibo, quelli che non hanno cure mediche, che non hanno scuola, gli orfani, i feriti e le vedove levano in alto le loro voci".

Ricordando i progetti benefici in Ucraina, Francesco parla delle difficoltà per la gente del Paese. Lo ha annunciato il Papa nel corso dell'udienza alla Roaco, la Riunione delle Opere di Aiuto alle Chiese Orientali. Il parallelismo con il quale il Santo Padre mette in contrapposizione gli attuali commerci di armi per il quale i porti europei sono sempre aperti, viceversa all'afflusso degli immigrati, pone un accento importante sulla questione migratoria sempre al centro del dibattito italiano e, soprattutto Europeo, con le istituzioni UE che spesso sono state sorde alle urla e alle grida delle persone in fuga, ammassate sulle navi, di solito semplici canotti soggetti alla furia del Mare Nostrum.

Il caso Palamara dimostra che "Il tasso di marciume nella magistratura non è per nulla inferiore a quello di altre categorie, comprese la politica e l'imprenditoria", quelle stesse categorie che le toghe da anni dicono di "voler riformare in base a una non meglio precisata superiorità morale ed etica che si sta dimostrando ovviamente infondata".