Lazio, ‘Marca’ coinvolge Immobile nell’inchiesta sul calcio scommesse

Lazio, ‘Marca’ coinvolge Immobile nell’inchiesta sul calcio scommesse

Nel pezzo che si trova sul portale spagnolo vengono riportare alcune intercezzazioni telefoniche durante le quali verrebero nominati anche Ciro Immobile e il Frosinone. Mariotti viene descritto come un uomo di fiducia di Aranda, che si occupa del trasporto dei soldi da Malaga a Roma e viceversa.

Secondo i media spagnoli Marca, El Pais e "As" soprattutto, l'ex attaccante Carlos Aranda - ritenuto uno dei leader dell'organizzazione criminale - sarebbe entrato in contatto con l'italiano Mattia Mariotti, nel giro delle scommesse illegali nel nostro Paese e che fra i suoi clienti annovererebbe Ciro Immobile. Inoltre, quella persona sarebbe legata con un dirigente e diversi giocatori del Frosinone, che sarebbero stati oggetto di corruzione in questa trama. Lo stesso Mariotti, nelle intercettazioni riportate dai portali online dei due quotidiani, dice ad Aranda di avere in programma un incontro con un non meglio precisato "delegado" che avrebbe rapporti con alcuni giocatori del Frosinone, a cui intende proporre una combine. "Ceno con loro, espongo e chiedo se vogliono farlo". Per questo l'attaccante della Lazio e della nazionale italiana ha deciso di rispondere immediatamente alle illazioni tramite una lettera pubblicata sul proprio profilo Instagram: "Ci sono momenti nella vita che vanno affrontati e non sopportati, ci sono momenti dove devi agire e non dormire, ci sono dei momenti dove devi gridare chi sei e non farti dire chi sei - ha scritto Immobile - Criticatemi quanto vi pare come calciatore ma sciacquatevi la bocca prima di parlare dell'uomo". "Pertanto diffidiamo chiunque dal dare credito e diffondere notizie totalmente false e diffamatorie", aggiunge il legale di Immobile in una nota.