Lazio, Lotito apre alla cessione di Milinkovic-Savic

Lazio, Lotito apre alla cessione di Milinkovic-Savic

Il presidente della Lazio, alla Gazzetta dello Sport, inizia parlando dei rinnovi di Tare e Simone Inzaghi: "Era naturale che entrambi restassero, i cicli non sono finiti". Non mi è piaciuto che il Milan abbia contattato un tesserato di un altro club, noi non ci saremmo mai permessi. La scelta di Tare di restare? E poi qui il lavoro che ha da fare sarà sempre maggiore. Inzaghi è atteso a Formello tra oggi, domani e mercoledì, si parlerà di mercato con il ds Tare ma si definiranno anche nei dettagli la preparazione pre-campionato, il piano delle amichevoli, la calendarizzazione delle visite mediche e del ritiro di Auronzo di Cadore. Non ressi più e gliene dissi quattro. In settimana dovrebbero essere anche firmati i contratti di una parte dello staff tecnico di emanazione societaria e si procederà alla conferma o all'integrazione dello staff medico-fisioterapico.

Claudio Lotito a tutto campo. Non è impossibile, altrimenti non lo avremmo messo. Se il giocatore manifesterà l'intenzione di intraprendere nuove avventure non ci opporremo. "Mi limito a ricordare che è stato giudicato il miglior centrocampista della Serie A".