Google nel mirino della giustizia Usa: in arrivo indagine Antitrust

Google nel mirino della giustizia Usa: in arrivo indagine Antitrust

La Federal Trade Commission aveva già condotto un'indagine approfondita su Google, conclusasi nel 2013 senza alcuna azione. In quella circostanza veniva preso di mira di sistema di tracciamento dei cookie usati al'interno di Chrome su Safari, il brower di Apple. Lo fa sapere i "Wall Street Journal".

Questo caso è stato risolto con una sanzione penale di 22,5 milioni di dollari.

Il potenziale esercizio di ricerche di Google è l'ultimo attacco del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, al gigante della tecnologia, che lo accusa insieme ad altri social media di star cercando di mettere a tacere le opinioni conservatrici dalle loro piattaforme elettroniche.

Un portavoce del Dipartimento di Giustizia non ha voluto confermare né negare l'informazione, e Google non ha voluto rilasciare commenti. L'Antitrust europeo ha inflitto a Google ben tre multe negli ultimi 24 mesi, per un totale di 8,2 miliardi di euro. Google ha poi promesso che avrebbe cambiato la modalità di gestione delle pratiche di ricerca legate alla pubblicità per ridurre la sua invasione della privacy. Poca cosa se la si paragona, appunto, ai miliardi pagati nel vecchio continente.

Anche se ancora non è chiaro quale sia l'aspetto su cui il Dipartimento di Giustizia e la FTC si stanno concentrando, è certo che per Google non sarà un episodio facile da gestire e che potrebbe costituire un duro colpo al suo mercato.