Germania, brusca frenata della produzione industriale: -1,9%. Rischi anche per l’Italia

Germania, brusca frenata della produzione industriale: -1,9%. Rischi anche per l’Italia

Quello di oggi non è stato proprio un bel risveglio per la Germania. La produzione industriale tedesca è scesa ad aprile dell'1,9%. Questo calo potrebbe avere conseguenze anche sull'economia italiana, che storicamente dipende dalla produzione industriale tedesca, essendo uno dei primi fornitori di materie prime.

Il dato risulta anche peggiore delle attese degli analisti, che si attendevano un decremento dello 0,4%.

Per il 2020 si prospetta un miglioramento delle cose con una crescita stimata dell'1,2 seppur con un tasso inferiore da quanto stimato in precedenza (1,6).

Il taglio delle stime sul Pil della Bundesbank seguono quelle del governo tedesco che ad aprile aveva rivisto le stime di crescita allo 0,5 per cento quest'anno indicando però un aumento del Pil dell'1,5 per cento nel 2020.

Nel frattempo, sempre ad aprile, le esportazioni tedesche hanno accusato un meno 3,7 per cento dal mese precedente, a 109,7 miliardi di euro, e un meno 0,5 per cento su base annua.