Eboli, il 14 giugno Giornata Mondiale del Donatore

Eboli, il 14 giugno Giornata Mondiale del Donatore

Il Friuli Venezia Giulia si conferma la Regione con il maggior numero di donatori di sangue, seguito dalla provincia autonoma di Trento e dalla Sardegna. Le cifre sono state fornite dal ministero della Salute, in vista della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue che l'Oms celebra il 14 giugno. "I nuovi donatori - si legge in una nota - sono poco più di 371mila, in calo del 3,7%, mentre il 91,7% del totale è rappresentato da donatori iscritti alle associazioni di volontari". Lo ha detto il Presidente Provinciale dell'Avis Pescara Camillo Bosica nel corso della conferenza stampa convocata per presentare l'iniziativa, e che ha visto la presenza del Presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri, sindaco di Collecorvino, del Presidente regionale Avis Abruzzo Giulio Di Sante, dei responsabili Avis di Collecorvino, Torre de' Passeri, Tocco da Casauria, Manoppello e Bussi sul Tirino, dei responsabili della società Cooperativa Il Bosso di Bussi sul Tirino, partner dell'iniziativa, tra cui il Presidente Lindo Arduini, Cristian Moscone e Paolo Setta, e degli artisti Giammarco Durante, il maestro Andrea Pelusi e Serena Zitti. Del sangue donato hanno beneficiato 630mila trasfusi per un totale di quasi tre milioni di trasfusioni. L'inversione di tendenza non riguarda i donatori in aferesi, la procedura che permette di donare soltanto alcune parti del sangue intero come il plasma e le piastrine, che sono stati 202mila, con un calo dell'1,6%. Si tratta di una piccola percentuale, ma comunque di una buona notizia, perché si interrompono anni di discesa legati per lo più all'avanzata età dei donatori stessi, "cuore" di un sistema efficiente e di altissima eticità basato su volontariato e raccolta gratuita. "L'assegnazione dell'evento globale è un riconoscimento alla qualità del nostro sistema sangue e alla generosità dei nostri donatori, che insieme riescono a garantire l'autosufficienza all'Italia sia per gli interventi urgenti che per migliaia di pazienti che dipendono quotidianamente dalle trasfusioni e dai medicinali plasma derivati". Dal 2017 al 2018 il numero totale di professionisti si è ridotto in 10 Regioni di 64 unità.

Perugia - 'Sangue sicuro per tutti': questo lo slogan scelto dall'Oms per la Giornata mondiale del donatore di sangue ed emoderivati 2019 che, come sempre, si celebrerà il 14 giugno. Attualmente, secondo i dati del Centro Nazionale per la trasfusione di sangue del Ruanda, sono circa 90.000 le unità di sangue trasfuse annualmente e il fabbisogno è coperto al 96%. L'obiettivo è di trasmettere il messaggio inerente l'importanza della donazione del sangue. Nei prossimi anni, ha affermato Liumbruno, si rischia una carenza di medici nel settore trasfusionale.