Conte sulla flat tax: "Il progetto non c’è ancora"

Conte sulla flat tax:

Poco dopo a tutte le agenzie di stampa viene recapitato un messaggio dal Movimento 5 Stelle, in cui si specifica che "autorevoli fonti parlamentari" non meglio identificate fanno sapere che "la proposta della Lega di finanziare in deficit la flat tax ci trova favorevoli". Salvini vorrebbe portare il progetto di flat tax già al prossimo consiglio dei ministri.

Come riportato da "Repubblica", a frenare gli "entusiasmi" ci pensa il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che non pare intenzionato a scatenare un altro braccio di ferro con l'Europa. A maggior ragione se, come apprendiamo, Tria già condivide questa idea. Quanto al tema della flat tax, secondo l'economista bisognerà "vedere in che misura cambia la progressività e soprattutto vedere quanto costa, fino a che non si vede un progetto completo difficile dare una valutazione". "Prendiamo ancora questi giorni - dice Conte - ma sicuramente lunedì sarà la prima buona occasione per fare il punto della situazione: voglio parlare agli italiani". Questo è il governo del cambiamento: ho sempre rivendicato un cambiamento nel senso della chiarezza di intenti rispetto ai programmi, sicurezza del cammino che sia strategico, che proceda in modo lungimirante e senza strappi. "Dobbiamo la massima chiarezza agli italiani" continua. "Dobbiamo affermare queste premesse e queste condizioni per poter proseguire". Una flat tax da 30 miliardi farebbe salire il deficit di altri 2 punti, portandolo dall'attuale 2,4% al 4,5 % e oltre. Composta da Forza Italia e Fratelli d'Italia. La crescita prevista all'1% solo tre mesi fa è infatti destinata a scendere allo 0,2% mentre il rapporto deficit-Pil passerà dal 2,04% di dicembre al 2,4 per cento.